venerdì 3 febbraio 2017

CIAMBELLA ABRUZZESE di S. BIAGIO

Ingredienti: 300g farina OO, 300g zucchero, 3 uova, 200ml latte, 70g burro, 40ml liquore all'anice, 1 bustina di lievito per dolci, la scorza grattugiata di 2 grossi limoni, 1 cucchiaio di zuccherini colorati
Sbattere a lungo, in una crema gonfia e spumosa, le uova con lo zucchero; diluire con il burro fuso e intiepidito, il latte, aggiungere la farina setacciata con il lievito, e per ultimo unire il liquore e la scorza grattugiata, amalgamando bene il tutto. Versare l'impasto in uno stampo per ciambella antiaderente, distribuirvi sopra gli zuccherini e cuocere la ciambella in forno già caldo a 180° per 40 minuti (fare la prova stecchino). Togliere la ciambella dal forno e metterla a raffreddare su una gratella, prima di servirla in tavola.

13 commenti:

  1. ma che bela questa ciambella dedicata a S.Biagio,Simona!!!un bacione e felice weekend,carissima ;) baci :-*

    RispondiElimina
  2. Bellissima...sarebbe perfetta per la colazione!!!

    RispondiElimina
  3. da abruzzese non conoscevo questa ciambella. mi toccherà provarla, adoro l'anice e mi "sacrificherò" molto volentieri :) un bacione, buon week end

    RispondiElimina

  4. Che bella torta, l'amore per gustare una fetta!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. che bella questa ciambella!!! buona giornata

    RispondiElimina
  6. Cara Speedy70,
    buon pomeriggio ... io sono abruzzese D.O.C, precisamente provincia di pescara ... questa ciambella noi la chiamiamo "della nonna" ... poiché le ciambelle di San Biagio sono di pasta lievitata ed anice ... io ogni caso è bello che tu l'abbia proposta! tanti complimenti e Buona serata ^__^ Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania cara, grazie di questa precisazione! La ricetta me l'ha passata una amica di mia mamma, pure lei abruzzese, e quando ho letto il tuo scritto, mi è preso un colpo!!!! Lei mi ha giustificato che è il dolce "veloce" di S.Biagio, se non si ha tempo di fare le ciambelle lievitate. Gli ingredienti rispettano la tradizione... Le ho comunque tirato le orecchie per non avermi raccontato il tutto... Grazie ancora cara, mi piace sapere gli usi e costumi della nostra bella Italia!!!

      Elimina
  7. Vaya bien que se ve.
    Un saludito

    RispondiElimina
  8. Una ciambella che non conoscevo e che immagino,senza ombra di dubbio,golosissima,troppo profumata,soffice come piace a me!!Non immagini quanto la vorrei domani a colazione,buonissima!!
    Un bacione e grazie mille per la bellissima ricetta:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  9. adoro questi dolci semplici con tanto sapore e tradizione! :)

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia le ricette della tradizione....siano lievitati o no ^_*!!La tradizione non sbaglia mai secondo me...Buona serata carissima!

    RispondiElimina
  11. buona,semplice come del resto vuole la tradizione,da provare insieme alle ciambelle,ce le regaliì? fELICE SERA

    RispondiElimina